Dove va il titolo IOL?

Titolo Iol

Resi noti i risultati del primo semestre 2018.

Risultati in chiaroscuro nel primo semestre 2018 per IOL.
Ricavi positivi anche se in decrescita, meno drastica se si considera il ritardo nella uscita di qualche elenco telefonico, quindi in recupero nel trimestre successivo; EBITA cresciuto dell’1,9%; Cash flow a quasi 93 milioni di €!
Ma il mercato borsistico pare poco propenso a concedere fiducia ai piani di rilancio: complice l’andamento borsistico fiacco tipico del periodo estivo, aggravato da qualche turbativa internazionale – vedi dazi sul commercio – il titolo IOL scivola lentamente verso il basso.
Da sempre la nostra attenzione – così come quella del mercato! – è rivolta soprattutto ai fattori reali del business, gli unici che nel lungo periodo determinano il valore dell’azienda e delle sue azioni.
Il mercato premia innanzitutto il numero clienti. E qui qualche riflessione va fatta.
Rispetto al 31 dicembre scorso, vediamo che i Clienti sono scesi da 766 mila a 709 mila ed in parallelo il numero delle Agenzie sul territorio è passato da 63 a 52.
Questo preoccupa e deve fare riflettere.
Ora vediamo che è stato nuovamente introdotto il contratto Evergreen – per semplicità diciamo che si tratta di un rinnovo automatico – che era in auge oltre 20 anni fa in Seat.
A volte la storia insegna. Perché non ascoltarla con più attenzione?