BAROMETRO DELLE POLITICHE DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA DEI DIPENDENTI NEGLI STATI EUROPEI – DICEMBRE 2017

Barometro Delle Politiche

Auguri di fine anno con una buona notizia!

L’EVOLUZIONE

Tutti i recenti sviluppi nelle politiche fiscali sono in direzione di aumentare l’incentivazione per l’azionariato dei dipendenti, a conferma del trend positivo avviatosi nel 2013.
In Austria il 2018 vedrà la nascita di un terzo schema agevolativo, in aggiunta ai due già presenti, che consentirà l’esenzione fiscale e contributive dei piani di azionariato fino ad € 4.500,00 annui.
In Francia, nel 2018, sarà ridotta la quota a carico del datore di lavoro sui contributi sociali. Anche Irlanda, Paesi Bassi e Svezia adotteranno nel 2018 nuove legislazioni. In più, la Polonia ha allo studio una legislazione complessiva molto promettente.
Venti Stati europei ad oggi adottano politiche di promozione dell’azionariato dei dipendenti. Questo numero non è mai stato così elevato.

Come tutti i barometri, questo prevede il futuro. Il trend positivo avviatosi nel 2013 ha anticipato la ripresa nel numero di azionisti dipendenti nelle Società Europee, dato che oggi verifichiamo. Ottima notizia per tutti i cittadini europei.

Buone notizie per l’azionariato dei dipendenti in Europa e per tutti i cittadini europei.

SFONDO

La diffusione generalizzata della Partecipazione dei Dipendenti è fonte di motivazione, miglior produttività e redditività, crescita ed incremento di occupazione stabile. E’ un fenomeno con positive conseguenze per tutti.  Ma per instaurare questo circolo virtuoso è necessario adottare decisioni politiche per l’adozione di incentivi fiscali appropriati.

A partire dal 2008 alcuni Stati Europei hanno adottato decisioni negative, abolendo o riducendo preesistenti incentivazioni fiscali. Questo ha comportato in quegli Stati la riduzione nel numero dei dipendenti azionisti. Altri Stati hanno invece preso la strada opposta, incrementando gli incentive o adottandone di nuovi: il numero di Dipendenti Azionisti è aumentato.

E’ utile sintetizzare le decisioni politiche, positive o negative, nei diversi Stati europei, con uno strumento che registri le variazioni nel tempo. Questo strumento è il Barometro delle Politiche di Partecipazione Azionaria dei Dipendenti negli Stati Europei elaborato e pubblicato dalla EFES.

Prima del 2009 il barometro ha segnato un incremento continuo: in pratica le decisioni di politica fiscale erano sempre di segno positivo. Dal 2009 al 2013 la tendenza si è invertita, ma successivamente la maggior parte di queste decisioni sono di nuovo positive.

Dopo il periodo di incertezza causata dalla crisi finanziaria, la maggior parte delle scelte politiche negli Stati europei vanno verso la promozione e lo sviluppo dell’azionariato dei Dipendenti. Mai, in passato, il numero di Stati orientati in questo senso è stato così alto. E’ la strada giusta per sviluppare la coesione sociale in Europa.

Fonte:

http://www.efesonline.org/BAROMETER/IT.htm