ASSO SPG e ITALIAONLINE: cosa ci azzecca?

ASSO SPG E ITALIAONLINE

Ed ora che c’è Italiaonline, ha ancora senso ASSO SPG?

Domanda legittima, che anche noi ci siamo posti. E per rispondere siamo andati alle origini, le nostre origini. Abbiamo ripreso le motivazioni che avevamo lanciato oltre un anno fa e le abbiamo rilette. Abbiamo fatto una sola piccola modifica: dove c’era scritto Seat abbiamo semplicemente sostituito con Azienda. Ecco cosa ne è venuto fuori.

PERCHE’ ASSOCIARSI: Perché siamo lavoratori dipendenti, interessati prima di tutto alla continuità aziendale: una crescita sana, equilibrata, non speculativa ma duratura nel tempo.

CRESCITA E LAVORO: L’azienda è fatta del nostro lavoro e da quello degli agenti di vendita. Nel lavoro ci mettiamo creatività ed impegno, tempo e passione.  Vogliamo che rimanga la grande azienda che è stata, continuando a creare valore e ricchezza, per noi, per i clienti e per l’intero sistema Paese. Una ricchezza non speculativa o di breve durata. Questo è il primo interesse di un azionista-lavoratore.

INSIEME POSSIAMO INCIDERE DI PIÙ: Vogliamo essere interlocutori seri e credibili dell’azienda; ed un modo per esserlo è quello di aggregarci nella forma dell’azionariato diffuso, diventando proprietari di una “fettina dell’azienda”. Una fettina che però, sommata alle altre attraverso il meccanismo della delega, può arrivare a comporre una fetta più consistente in grado di esercitare le sue prerogative nelle sedi più opportune come il Consiglio di Amministrazione – il cuore decisionale delle scelte strategiche aziendali – e arrivare magari un giorno, perché no, ad esprimere un rappresentante dei lavoratori-azionisti all’interno del CdA.

UN RUOLO ATTIVO, PROPOSITIVO, CRITICO: Vogliamo contribuire alla crescita dell’azienda, giocando nello stesso campo. Potremo così con ancora maggiore autorevolezza elaborare strategie che accrescano il valore dell’azienda in modo equilibrato e duraturo nel tempo, fornire i nostri contributi di pensiero e azione al Consiglio di Amministrazione e formulare proposte di argomenti da trattare nell’ordine del giorno delle assemblee societarie.

Allora? Che ve ne pare? A noi francamente sembra che le ragioni per esserci ci siano tutte! Anzi no, nel nuovo scenario è ancora più importante che coloro che lavorano in ITALIAONLINE, provenienti da Seat o da IOL, in direzione o sul territorio, dipendenti o agenti, siano parte di questa grande avventura: non rimpiangere un glorioso passato ma essere protagonisti con il nostro lavoro del cambiamento per portare on line l’Italia.